Tutela volontaria

Tutela volontaria

La Legge n. 47 del 7 aprile 2017 ha stabilito che le e i Garanti per l’infanzia e l’adolescenza delle varie regioni d'Italia e delle Province autonome di Trento e Bolzano sono competenti per la selezione e la formazione delle tutrici e dei tutori volontari di minori stranieri non accompagnati. Data l’importanza di tali figure, e la particolare vulnerabilità dei minori che assistono, la Garante si occupa anche dell’accompagnamento di tutrici e tutori nello svolgimento della loro funzione ed è un punto di riferimento per loro.

Dopo il corso di formazione di base, i partecipanti possono essere iscritti nell'elenco dei tutori volontari presso il Tribunale per i minorenni.

Le tutrici e i tutori volontari hanno i seguenti compiti: accompagnano burocraticamente le e i minori, forniscono sostegno morale e diventano mentori per le e i giovani.

Nello specifico, le tutrici e i tutori volontari si occupano dell’accompagnamento in Questura per il ritiro dei documenti, della registrazione presso il Servizio Sanitario Nazionale, dell’assistenza nella richiesta del permesso di soggiorno o di protezione internazionale, nel qual caso dell’accompagnamento presso la Commissione territoriale di Verona, del monitoraggio dell'accoglienza e dell’inserimento della e del minore; danno inoltre il loro consenso alle cure mediche. Oltre a questo, si incontrano con le e i minori, cercano di costruire con loro un rapporto e diventano persone di riferimento. Spesso le tutrici e i tutori mantengono la relazione e il contatto con le e i giovani anche una volta che raggiungono la maggiore età.

Documenti utili:

Logo - Südtiroler Landtag